Uccisione in massa di 250.000 animali in nome della religione. Immagini forti

0
1488

In primo luogo devo avvertire che le immagini in questa pagina possono essere inquietanti. Più di 250.000 animali tra cui bufali, uccelli e capre sono stati abbattuti in Nepal in nome della religione.

In occasione del Gadhimai festival un festività induista di due giorni i credenti sacrificano questi animali in nome della religione.  Secondo la tradizione Bhagwan Chowdhary, il fondatore del Tempio Gadhimai, avrebbe ricevuto in sogno il messaggio della dea Gadhimai che gli avrebbe chiesto un sacrificio umano promettendogli di liberarlo dalla prigionia, di proteggerlo dal male, di donargli prosperità e potere. L’uomo, però, gli offrì un sacrificio animale accontentando comunque la dea e così, ogni cinque anni, la tradizione è stata mantenuta.
Questo massacro è stato fermato solo da pochi mesi dopo le tantissime proteste arrivate da tutto il mondo infatti nel mese di luglio con la mediazione di di associazioni animaliste come il Animal Walfare Network Nepal (Awnn) e la Humane Society International (Hsi) si è deciso di abolire questa tradizione che durava da ben 265 anni.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here