Le 7 fobie più assurde

0
1354

Probabilmente tutti abbiamo una o due fobie, ma le vite di alcune persone sono praticamente rovinate dalle proprie paure. Soprattutto alcuni nutrono un irrazionale terrore per cose assolutamente normali. Questa classifica esamina le 7 fobie più assurde che abbiano mai afflitto qualcuno nei tempi moderni.

7Agyrofobia: la paura di attraversare la strada

Gli agyrofobici hanno paura di attraversare le strade, che siano autostrade o semplici stradine in città. Questo, naturalmente, rende molto difficile vivere comodamente in un centro urbano. La parola gyrus deriva dal greco che significa girare o vorticare come fa il fobico evitando il vortice del traffico. La fobia comprende diverse categorie: i malati possono temere strade larghe, oppure quelle verso il basso, oppure le strade ad un sola corsia, e può includere anche, nella forma più acuta, il terrore di attraversare qualsiasi strada. Questa fobia è considerata indipendente dalla paura delle automobili.

6Mageirocofobia: la paura di cucinare

La paura bizzarra di cucinare si chiama mageirocofobia che proviene da mageirokos parola greca che significa una persona esperta in cucina. Questo disturbo può essere debilitante e potenzialmente pericoloso se si vive da soli, infatti si tenderà a mangiare solo cibo spazzatura. Chi soffre di mageirocofobia si sente estremamente intimidito da persone con competenze culinarie e questa è sicuramente la causa della fobia, la paura di una persona che sa cucinare.

5Pediofobia: la paura delle bambole

La pediofobia è la paura irrazionale delle bambole, non solo di quelle spaventose, ma di tutte. In breve, queste persone sono terrorizzate della falsa rappresentazione di esseri intelligenti, e di solito oltre alle bambole comprende anche robot e manichini. Cosa che può rendere decisamente difficile anche andare a fare del semplice shopping. Nonostante il nome simile, questa fobia non deve essere confusa con la pedofobia o pediafobia che è la paura dei bambini. Sigmund Freud riteneva che il disturbo può scaturire da una paura che la bambola possa prendere vita e Masahiro Mori (ingegnere robotico) ha ampliato questa teoria, affermando che più qualcosa diventa simile ad un umano, più ci fa paura il suo aspetto non umano. Le mie scuse a coloro che soffrono di pediofobia per la foto qui sopra.

4Deipnofobia: la paura delle cene

Ora, è vero che a volte le conversazioni di circostanza da intraprendere in una cena possono essere noiose, ma alcune persone sono così terrorizzate dall’idea di parlare con un’altra persona durante il pasto che evitano rigorosamente di mangiare fuori casa. In passato c’erano rigide regole di galateo che aiutavano una persona ad affrontare queste situazioni, ma sono quasi del tutto dimenticate. Nella società di oggi, in cui molte regole sociale sono decadute, è possibile che la natura più controllata di una cena possa essere la causa di questa fobia.

3Eisoptropfobia: la paura degli specchi

Eisoptrofobia è la paura degli specchi in senso lato, o più precisamente è la paura di essere messo in contatto con il mondo spirituale attraverso uno specchio. Malati di ansia eccessiva si rendono conto che la loro paura è irrazionale ma non ne riescono ad uscire. Perché la paura spesso è fondata su superstizioni, essi possono preoccuparsi che il rompere uno specchio porterà sfortuna o che guardarsi allo specchio li metterà in contatto con un mondo sovrannaturale.

2Penterafobia: la paura della suocera

Di tutte le fobie di questo elenco, la penterafobia, in forme lievi, è probabilmente la più comune. Si tratta della paura della propria suocera. Sono sicuro che le persone sposate hanno sofferto qualche forma di questa paura. Ed effettivamente è talmente comune nella società occidentale che appare spesso nei film e in altre forme di intrattenimento. Tra le molte terapie disponibili per questa malattia della mente, il divorzio sembra essere la più popolare. Una fobia correlata alla penterafobia è la novercafobia, che è la paura della matrigna.

1Arachibutyrophobia: la paura del burro di arachidi

Devo dire che la ricerca di informazioni su questo disturbo è estremamente difficile e mi domando se forse non sia stata inventata da qualche sito pseudo-divulgativo. Eppure sembrerebbe esistere nei paesi in cui il burro di arachidi è molto consumato (Usa in testa). Certamente siamo di fronte ad una fobia bizzarra e ampiamente meritevole del primo posto di questa speciale classifica. Tale disturbo, la paura che il burro di arachidi si attacchi al palato, sembra essere facilmente aggirabile: basta non comprarlo. Tuttavia, un bambino che è invitato e convinto a mangiare burro di arachidi ogni giorno – da genitori che non possono immaginare l’esistenza di questo disturbo – può finire per riportare dei traumi che lo condizioneranno in età avanzata. Ecco la testimonianza di un presunto malato: “Ogni volta che sono in giro e vedo qualcuno mangiare burro di arachidi comincio a sudare eccessivamente e il mio corpo inizia ad avere le convulsioni. Il palato della mia bocca diventa ruvido e mi prude. Non posso più vivere con questa paura.” Più bizzarra di così…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here